Posso fare qualcosa per lei?

4f8fd4e6762d6_cacciavite

– Posso fare qualcosa per lei?
“Certo che può fare qualcosa per me. Può smetterla di essere così giovane, bella e annoiata. Può cominciare a sorridere e a guardarmi come se fossi una donna e non uno scarafaggio. Può cominciare a pensare di cambiare lavoro, è evidente che questo non le piace. Può smettere di biascicare la gomma che ha in bocca, è da trogloditi. Può aiutarmi a trovare qualcosa che mi tolga venti chili da dosso. Può, insomma, tirare fuori una cazzo di bacchetta magica e mormorare bidibibodibubù. Se le avanza tempo avrei una macchina da rigare, una persona da infangare e un paio di vite da rovinare. Potendo, volendo, avrei bisogno di cinque/sei ore in più al giorno, un checkup completo, estetista privata e la tinta ai capelli. Ricorda l’auto? Ci vada pesantissima. Niente chiavi, le procuro io un cacciavite a stella, lasci fare. La frase gliela scrivo su un pezzo di carta, così non corriamo rischi. La frase è bella lunga, la carrozzeria basterà appena. Ho in mente un altro paio di cose ma sono certa che le ragazze carine e annoiate certe cose non le fanno. Già. Mi arrangerò. Potrebbe andare lei ai pranzi di famiglia, io non sopporto più nessuno. Potrebbe continuare a sorridere lei al posto mio, cosa dice? No perché io ho perso la voglia. Potrebbe parlare lei col mio ex, temo che si sia fottuto il cervello. Potrebbe tentare lei di convincere muratore e idraulico a venire finalmente a casa, prima che salti tutto in aria. Potrebbe convincere i miei vicini che urlare alle due di notte non sta bene. Cosa ne dice di racimolare magari due soldi, eh? Tornando alla questione macchina cacciavite frase, mi raccomando, se qualcuno la vede noi non ci siamo mai conosciute e questa conversazione non ha mai avuto luogo. Mioddio, lei ha un’espressione bovina, ragazza mia, si riprenda.”
– Davo solo un’occhiata, grazie.

Annunci

4 thoughts on “Posso fare qualcosa per lei?

  1. Leggendo il tuo racconto mi è venuto da pensare che, se avessi scritto io le tue identiche parole, avrei usato uno stile “grafico” (punteggiatura, impaginazione, altri segni grafici) completamente differenti.
    E’ incredibile come lo stile di scrittura possa cambiare da una persona all’altra pur conservando il testo lo stesso significato.
    Come un’impronta digitale, come il gesticolare, come il tono di voce 🙂

    —Alex

    • La scrittura ha delle regole. La punteggiatura pure, ma può cambiare da persona a persona. Una delle difficoltà più grosse nel fare editing (per me) è proprio mettere mano alla punteggiatura. Io poi ne faccio un uso assolutamente creativo, ma se questo racconto dovesse andare a un concorso, sicuramente lo riscriverei seguendo maggiormente le regole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...