La vita nelle case degli altri

Alla fine ho scoperto che una casa non è solo una casa.

Ho scoperto che dentro ci sono persone.

E dentro queste persone ho scoperto altra vita oltre la mia.

Ho scoperto che lei non ama stare sola in casa e che, quando suo marito non c’è, torna dai suoi genitori anche se quella casa le è ormai estranea; ma ancora più estranea le è casa sua quando è sola.

Ho scoperto che quell’uomo non trova altro modo per rilassarsi che bere, e che lo fa tutte le sere, quasi sempre allo stesso orario. Due dita di whisky e tre cubetti di ghiaccio. Ovviamente con l’andare del tempo si è assuefatto a quel poco alcol ed ora non gli rimane che la gestualità, che già lo aiuta a rilassare prima il corpo e poi la mente. I pensieri, finalmente, si sfilacciano come zucchero filato.

Ho scoperto che la ragazzina che abita in quella grossa casa all’angolo si tira su dal letto molto prima della sveglia per studiare e non lo dice a nessuno. Se lo dicesse suo fratello la chiamerebbe secchiona e sua madre le direbbe di non rovinarsi la vita adesso che è giovane. Invece a lei semplicemente piace studiare. Le piace prendere bei voti e le piace concludere la sua giornata pensando e sapendo di aver fatto bene.

Ho scoperto che la ragazza con i lunghi capelli biondi a fine giornata compila un foglio sopra un diario. A sinistra le cose che non lo sono piaciute, a destra quelle “OK”. Ho scoperto che la colonna di sinistra è sempre molto più piena di quella di destra, ed è un vero peccato.

Ho scoperto che quella mamma, dopo aver messo a letto i suoi bambini, a volte piange di stanchezza e mormora chi me l’ha fatto fare. La mattina dopo non si ricorda quasi più niente e accoglie il risveglio dei suoi bambini col solito sorriso aperto e pieno d’amore ma… la sera… la sera è tutta un’altra cosa. Si abbandona sopra al tavolo della cucina e guarda nel vuoto con espressione assente. A volte non ha nemmeno la forza per fare altro che non sia trascinarsi a letto e scivolare in un sonno fatto di piombo.

Ho scoperto che lui prima di arrivare a casa dalla moglie e dai figli passa da una famiglia della stessa città. A volte lascia qualche soldo, a volte del cibo. Non so neppure se sua moglie lo sappia. Io adesso lo so. E so anche che ogni volta che torna a casa sospira di sollievo e di tristezza per quei visi stanchi che ha appena lasciato.

Ho scoperto che quella bambina piange nel suo letto quando la mamma va via, perchè ha paura del buio e sua madre le dice non essere sciocca buonanotte. Anche se lo dice con affetto, la bambina vorrebbe solamente essere presa in braccio e cullata un pochino, anche se non è più una neonata.

Ho scoperto che la città di notte si anima di persone affamate di vita.

Ho scoperto che la città di notte canta la vita di persone che di giorno non parlano.

Ho scoperto che la città di notte profuma.

Ho scoperto che, sopratutto quando comincia a fare freddo e la nebbia scontorna i margini, è bello camminare mani nelle tasche e occhi rivolti al cielo. Non lo fa quasi nessuno, ma io si. E scopro la vita nelle case degli altri.

Annunci

6 thoughts on “La vita nelle case degli altri

  1. Ho scoperto che in una casa non troppo lontana dalla mia abita un cuore che pulsa e racconta la vita con parole che sanno di amore

  2. Io sono sempre stata affascinata dalle lucine delle case di notte e immagino i segreti ,le abitudini e le intimita’ delle persone che vi abitano….e, chissa’perche’, “intravedo” sempre atmosfere felici, serene,calde…certe volte vorrei proprio essere un piccolo insettino per avvicinarmi…ma so per certo che qualcuno mi SCHIACCEREBBE!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...